Tenuta Ca’ Sciampagne

Via Sant’Eufemia,  61029 Urbino (PU), Marche, Italia

P. IVA IT 02320420413

Tel. 3386579860

info@tenutacasciampagne.com

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Google+ Icon

©2017 by Tenuta Ca' Sciampagne. Proudly created by Mattia Angelini photography.

La Tenuta

Tenuta Ca’ Sciampagne deve il suo nome alla località catastale su cui sono piantumati buona parte dei vigneti.

Si trova nell'immediata periferia di Urbino, immersa nel Parco  Naturale dei Monti delle Cesane, a soli 3 km dalla città rinascimentale che ha dato i natali al pittore Raffaello e fu dimora del Duca Federico da Montefeltro.

La cantina nasce nel 2008 con il recupero di oltre tre ettari di vecchi vitigni e la piantumazione di altri sei.

Si coltivano vitigni  come il Bianchello e il Sangiovese dei Colli Pesaresi oltre a bianchi e rossi  come Chardonnay, Sauvignon blanc, Albana, Aleatico ed Alicante.

L'azienda è in regime biologico così come la cantina  e produce vini da fermentazioni spontanee delle uve con soli lieviti indigeni, con macerazioni sulle bucce e senza, sia per i vini bianchi che rossi , senza trattamenti o correzioni, senza chiarifiche e filtrazioni.

“Gli occhi dischiuse il vecchio al giorno, non si guardò neppure intorno, ma versò il vino, spezzò il pane per chi diceva ho sete e ho fame.” 

- Fabrizio De André "Il Pescatore" -

Spumante Ca' Sciampagne

Cantina di qualità

I NOSTRI PRODOTTI, LA NOSTRA PASSIONE

La cantina in regime biologico lavora solo uve di propria produzione producendo vini ormai noti come i bianchi Simandro, Raphael, bianchelloRibelle e Raicanuda,  come i rossi Guidobaldo, e Sacradebucce,  il rosato Zigara e gli ancestrali  Spavengol e Revoluscion e il rifermentato in bottiglia Zigara Secondo le annate vengono prodotte anche qualche centinaio di bottiglie delle versioni classiche rifermentate in bottiglia.  A ciò si aggiungono i vini passiti, i affinati per lunghi periodi in botti di legno di diverse essenze tra le quali rovere, gelso, robinia, ciliegio e frassino (la famiglia dei Virtutae).

Tutti i nostri vini sono prodotti nel più totale rispetto della tradizione ai quali non viene aggiunto alcun coadiuvante, le fermentazioni sono spontanee con lieviti indigeni, nessuna chiarifica, nessuna filtrazione, imbottigliamento manuale. Secondo necessità minime dosi di solforosa aggiunta ma raramente.

Solo l’uva e il tempo creano la qualità che caratterizza l’eccezionalità dei nostri vini.

FB_IMG_1509213403915.jpg
“Polvere sei e polvere tornerai, ma tra una polvere e l'altra un buon bicchiere non fa mai male.”

- Proverbio Yiddish -

Coltivazione e Terroir

L'altitudine media della tenuta si aggira sui 380 m s.l.m. con esposizione principale a sud,  alle falde del Parco Naturale del Monti delle Cesane (640 m slm) e dirimpetto alla catena appenninica del monte Catria (1702 m slm), monte Nerone (1525 m slm) e monte Pietralata (889 m slm), che origina un'alternanza  di correnti  d'aria che  rendono  pressoché indenni  i  vigneti dalle malattie più comuni alle viti.

I terreni  argillosi, calcarei e ricchi di minerali regalano, assieme alle escursione termiche, fragranze, aromi e profumi e mineralità rendendo  uniche le nostre uve.

Le tecniche di vinificazione sono quelle tradizionali: dalla raccolta manuale alla selezione manuale, alla diraspatura e pigiatura con vinificazioni in bianco o con macerazione pellicolare tanto per i vini bianchi che rossi, alle fermentazioni spontanee (lieviti indigeni, rari interventi sui mosti, dosi minime o assenza solforosa aggiunta).

Diverso è il trattamento delle uve destinate alla produzione dei passiti che dopo la vendemmia tardiva subiscono un appassimento in fruttaia non inferiore a cinque mesi per poi in primavera essere lavorate con sistemi tradizionali.

I mosti ottenuti dopo la prima fermentazione in botte di varie essenze (legni locali) vi restano in maturazione ed affinamento per diversi anni.
Chi degusta i nostri vini, non beve un vino ma un territorio, il Montefeltro, terra del Rinascimento, terra di storia e tradizioni. 

“Il vino è la poesia della terra.” 

- Mario Soldati -

 

Tradizione

LAVORAZIONE DELLE NOSTRE UVE

La tradizione è la linea conduttrice degli obiettivi produttivi della cantina.

Oggi produciamo vini biologici, impropriamente definiti anche naturali, ma sani.

Termine "naturale" per definire il nostro modus operandi e modus vivendi quanto più rispettoso della natura e del prodotto in genere.

La totale artigianalità e l'assenza di alchimie in cantina rispecchiano il diritto di tutti di bere sano.

Nella nostra tenuta si può parlare di terroir, dove l'apporto dell'uomo come vignaiolo e cantiniere è fondamentale, portavoce di tecniche derivanti da tradizioni antiche e innovazione.

Terroir come clima, geologia, topografia e suolo, come organismo vivente e complesso che nutre la vite che cresce sana e produttiva concentrando nei propri frutti gli aromi e sapori che la pianta può raccogliere e concentrare dal nostro territorio.

“Il vino è la poesia della terra.” 

- Mario Soldati -

“Il vino aggiunge un sorriso all'amicizia ed una scintilla all'amore.” 

- Edmondo De Amicis -

Ospitalità

DEGUSTAZIONI ED EVENTI

La nostra è una cantina da visitare e vivere.
L'accoglienza è calorosa e sincera.
Le degustazioni, preferibilmente su prenotazione, sia per singoli che per gruppi, possono avvenire in vinsantaia tra i profumi delle botti e dei passiti, all'aperto nei prati o nella sala degustazioni. È possibile organizzare eventi con musica dal vivo e catering come lauree, compleanni, battesimi, comunioni...
La cantina è dotata di un punto vendita per l'acquisto dei propri vini e confezionare pacchi regalo o natalizi.

“Se Dio non voleva che bevessimo, perché ha fatto il vino così buono?” 

- Charles Simic -

Terre del Montefeltro

TERRITORIO & ARTE

L'azienda agricola vitivinicola  Tenuta Ca’ Sciampagne è ubicata all’interno del comprensorio del Montefeltro di cui Urbino è capitale, centro della cultura rinascimentale ove ebbe inizio nel XIV secolo per mano di Federico, Duca del Montefeltro. 

Nella città ducale di Urbino troviamo il Palazzo, la casa del divin pittore Raffaello, la fortezza Albornoz, l’Oratorio di San Giovanni, il Museo Nazionale delle Marche, il Museo Albani ed innumerevoli chiese e palazzi adornati dalle meravigliose opere di pittori e artisti vari come Piero della Francesca, Francesco di Giorgio Martini, il già citato Raffaello, Luciano Laurana, Leon Battista Alberti, Paolo Uccello, Giovanni Santi padre di Raffaello e tantissimi altri di pari importanza artistica.

Particolare è anche l’arte gastronomica con prodotti di eccellenza come il tartufo, la casciotta d’Urbino, la crescia sfogliata di Urbino, il prosciutto di Carpegna, i bovini della razza Marchigiana, l’olio extra vergine di oliva Cartoceto, la pera Angelica di Serrungrina, il pane di Chiaserna, la pesca di Montelabbate e tantissimi altri prodotti locali che fanno da corollario alla apprezzata  e famosa cucina del Montefeltro.